03 Jul
03Jul

a cura della redazione, 3 luglio

Un bizzarro scrigno del secolo scorso, contenente un kit accessori ad uso “paranormale” contro i vampiri, un tempo era di proprietà del nobile britannico Barone Malcolm Hailey, già governatore del Punjab dal 1924 al 1928. Lo scrigno contenente i parafernalia è stato venduto per 13.000 sterline a un'asta nel Derbyshire. Non è chiaro quanto seriamente Lord Hailey prendesse la minaccia dei vampiri, o se il kit sia mai stato davvero usato. La scatola del XIX secolo presenta due crocifissi in ottone sul coperchio, che fungono da serrature scorrevoli segrete. All'interno ci sono crocifissi, un paio di pistole, una fiaschetta di ottone per la polvere da sparo, acqua santa, una Bibbia gotica, un martello di legno, un paletto dello stesso materiale, candelieri di ottone e grani del rosario. 

Il kit per l'uccisione di vampiri appartenuto a Lord William Malcolm Hailey, un nobile britannico ex amministratore coloniale in India, messo all'asta FOTO ©Steve Chatterly, SWNS/ZENGER

Diversi oggetti sono timbrati con le iniziali di Lord Hailey. Erano inclusi anche documenti della polizia metropolitana che apparentemente registravano un "nemico alieno" nel 1915, durante la Prima Guerra Mondiale. William Malcolm Hailey, primo barone Hailey nacque nel 1872 e divenne Governatore del Punjab dal 1924 al 1928 e poi Governatore delle Province Unite dal 1928 al 1934. Secondo la storia di famiglia, Lord Hailey potrebbe anche aver lavorato come spia durante la Seconda Guerra Mondiale. Morì nel 1969 e ha una lapide nell'Abbazia di Westminster. 

Kit per uccidere i vampiri, di proprietà della Royal Armouries. Solitamente kit di vampiri simili sono souvenir tardo vittoriani, venduti ai turisti in viaggio nell'Europa orientale sulla scia della pubblicazione di Draculanel 1897. Alcuni venditori e organi di stampa affermarono addirittura che erano stati creati a scopo di autodifesa.

Charles Hanson, proprietario di Hansons Auctioneers, che ha svolto l’asta, in un comunicato ha dichiarato: "I vampiri fanno parte della cultura popolare da oltre 200 anni. Sono consacrati nel folklore europeo. La pubblicazione de “Il vampiro” di John Polidori, nel 1819, ebbe un grande impatto e fu seguita dal classico “Dracula”, di Bram Stoker, del 1897. Tuttavia, la fede nei vampiri e nelle strane superstizioni va ancora più indietro e persiste fino ad oggi. Il compito di uccidere un vampiro era estremamente serio e i resoconti storici suggerivano la necessità di metodi e strumenti particolari".

RIPRODUZIONE RISERVATA ©XPublishing2022 🌐www.xpublishing.it⠀📧 info@xpublishing.it⠀⁠☎️ 0774 40334