24 Jun
24Jun

a cura della redazione 24 giugno

Gli archeologi dell’Istituto Nazionale di Antropologia e Storia (INAH) hanno scoperto diversi depositi rituali contenenti oltre 2.500 oggetti in legno ai piedi del Templo Mayor nella città azteca di Tenochtitlan, a Città del Messico. Siamo nel cuore di un complesso composto da due templi, cinque piattaforme ed edifici sussidiari della capitale dell'impero azteco preispanico. Il tempio era chiamato "huey teocalli" in lingua nahuatl ed era dedicato contemporaneamente a due divinità: Huitzilopochtli, dio della guerra, e Tlaloc, dio della pioggia e dell'agricoltura. 

Nella FOTO ©Isole Mirsa Orozco (INAH), l’archeologo Víctor Cortés Meléndez analizza il legno trovato nelle offerte del Templo Mayor

I reperti sono costituiti da maschere, copricapi, scettri, pettorali, dardi, figurine, lancia dardi, orecchini, vasi e numerose offerte in legno che i sacerdoti depositarono per consacrare il sito alle divinità azteche. La maggior parte degli oggetti in legno proviene da diverse specie di pino, mentre sono stati identificati anche cedro bianco, cipresso, tepozán e ahuehuete, molti dei quali presentano ancora tracce di colori policromi come pigmento blu, rosso, nero e bianco sulla superficie. Gli scavi dei depositi rituali hanno anche portato alla luce resti botanici come fiori, uccelli, mammiferi e animali marini, oggetti in rame e oro, selce e pezzi di ceramica. Nella foto, di Mirsa Orozco (INAH), uno scettro serpentino e altri oggetti rituali rinvenuti.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©XPublishing2022 🌐www.xpublishing.it⠀📧 info@xpublishing.it⠀⁠☎️ 0774 40334