GOOGLE EARTH MOSTRA UN ENORME VOLTO IN ANTARTIDE


The Sun, 28 agosto 2019

approfondimenti su XTimes

Milioni di persone hanno familiarità con il volto sulla superficie di Marte fotografato nella regione di Cydonia sul pianeta rosso, ma le spiegazioni ufficiali lasciano molto a desiderare e molti si chiedono se si tratti di un artefatto proveniente da un’antica civiltà. Ora c'è un nuovo volto su cui riflettere, rivelato dallo scioglimento dei ghiacci a sud del nostro pianeta. La così detta "Faccia dell'Antartide", che sta suscitando grande confusione tra cacciatori di UFO, scettici e scienziati... 

La faccia aliena dell'Antartide è uno spettacolo da vedere. È stato scoperto da Blake e Brett Cousins, che gestiscono il canale YouTube "Third Phase Of Moon". La coppia ha avuto un successo straordinario come cacciatori di UFO che scansionano frequentemente Google Earth alla ricerca di immagini aliene catturate dallo spazio. I due hanno accumulato un impressionante seguito nel corso degli anni con i loro video e commenti sugli avvistamenti UFO e altri strani fenomeni. A partire dalla prima settimana di settembre 2019, il loro video sul volto dell'Antartide (pubblicato originariamente il 20 agosto 2019) ha già ricevuto oltre 350.000 visualizzazioni.

La loro missione, in base alla descrizione su Facebook, è "portare video, messaggi e ricerche non filtrati direttamente nel campo dell'ufologia direttamente al pubblico!". Il video della “Faccia dell’Antartide” (“Antartica Face”) sicuramente rafforzerà l'attenzione su quello che è già un centro di speculazione in crescita e consolidato. Nel video di Cousins sulle strane immagini satellitari, Blake afferma: "Sembra essere un'enorme struttura antica di un tipo di viso che viene rivelato per la prima volta su Google Earth”. Il video YouTube di Cousins è intitolato "Volto alieno grigio catturato nella mappa di Google Earth in Antartide", in quanto ci sono chiaramente caratteristiche facciali che ricordano un occhio (con la possibilità del secondo occhio appena sotto il paesaggio innevato), un naso e un bocca. Sopra la faccia potrebbe esserci un elmetto. Sebbene l'interesse per la faccia del gigante dell'Antartide nelle montagne stia crescendo esponenzialmente, l'immagine in realtà non è nuova. La rappresentazione satellitare di Google Earth è stata originariamente registrata il 28 settembre 2012, nelle Montagne dell'Ammiragliato non lontano dalle Penisole Daniell, Hallett e Adare, sul lato americano della Stazione McMurdo in Antartide, come notato sul sito web della famosa ricercatrice UFO Linda Moulton Howe.

"La stazione McMurdo - si legge sul sito Web - è una stazione di ricerca antartica degli Stati Uniti sulla punta sud dell'isola di Ross, che si trova nella dipendenza di Ross, in Nuova Zelanda, sulla riva del McMurdo Sound in Antartide. La faccia aliena lunga mezzo miglio si trova nelle montagne dell'ammiraglio alla latitudine/longitudine in alto a destra tra Adare e Hallett Peninsulas". Le coordinate esatte del gigantesco volto, solo uno dei tanti misteri di Google Earth, sono 72 ° 00 '36.00' 'S, 168 ° 34' 40,00 ‘’me misurerebbe 1.073 metri circa. Il misterioso volto ha catturato l'immaginazione dei teorici della cospirazione che sostengono che l'Antartide è la patria di tutti i tipi di segreti esoterici. Una delle più famose teorie del complotto sull'Antartide sono le presunte piramidi sovrastate dalla neve che si nascondono in "bella vista". Queste presunte strutture, che secondo i geologi non sono altro che formazioni naturali, si dice che siano i resti di civiltà estremamente antiche quella terra abitata prima che la nostra "civiltà" diventasse realtà ".

Numerosi osservatori hanno notato rapidamente che la potenziale faccia ha una strana somiglianza con la famosa "Faccia su Marte" che si dice sieda nella regione di Cydonia del Pianeta Rosso ed è stata fotografata per la prima volta dal Viking 1 della NASA nel 1976. Naturalmente, gli scettici ritengono che il volto sia semplicemente un prodotto dell'erosione, che sembra umana solo perché il nostro cervello si è sviluppato per vedere cose del genere, proprio come vedere facce tra le nuvole o interpretare immagini significative da un test di Rorschach. Il termine tecnico per questo fenomeno è "pareidolia" ed è l'effetto che induce la mente a interpretare forme, strutture e schemi come immagini che sembrano familiari. Esistono diverse teorie sulla causa di questo fenomeno. Gli esperti dicono che la pareidolia fornisce una determinazione psicologica per molte delusioni che coinvolgono i sensi. 

Siamo andati a curiosare anche noi. Dopo aver scaricato l’Applicazione di Google Earth sul cellulare abbiamo messo come chiave di ricerca "McMurdo Antartide” e abbiamo ingrandito seguendo gli stessi passi compiuti nel video ufo_scandinavia su Instagram. Ingrandendo progressivamente la mappa e avvicinandoci alle coordinate indicate abbiamo scoperto due volti: quello della notizia rilanciata da "The Sun” e uno poco distante.

Pur considerando le immagini il risultato combinato di una pareidolia dovuta alla conformazione rocciosa sottostante, ai cumuli di ghiaccio e neve, e al gioco di ombre, la redazione non può che notare la strana simmetria del volto principale, l’anomala presenza di un secondo volto, che sembra accarezzato sulla destra da due dita affusolate, e le orecchie a punta accennate su entrambi. Anche se non siamo su Marte, ma sul nostro pianeta, sarà difficile che venga inviata una spedizione in quei luoghi impervi. La notizia infatti, nonostante la singolarità del caso, non sembra abbia fatto particolare scalpore sui Media. Se ne partisse una, comunque, probabilmente sarebbe in gran segreto. Forse il progressivo disgelo confermato dagli scienziati in Antartide, che ha perso quasi 3 trilioni di tonnellate di ghiaccio dal 1992, potrebbe svelare nel tempo resti di un'antica civiltà, ma chissà quando...