LA SFINGE AVEVA TESTA DI LEONESSA


2 min letti

Intervista a cura di Adriano Forgione, su Fenix n.136

Per la prima volta, una ricerca scientifica identifica la presenza di tracce sulla Sfinge che dimostrerebbero che la testa del monumento, per come la conosciamo, fu solo rimodellata durante l’Antico Regno, eliminando materiale da un volto più grande e più proporzionato. Adriano Forgione ha intervistato l’autore di questo studio…

ACQUISTA ORAL’attuale modello storico della storia propone che il re Chefren della Quarta Dinastia egizia avrebbe scolpito la Grande Sfinge dal substrato roccioso dell’altopiano di Giza intorno al 2500 a.C., e che l’intera statua sia stata ricavata dal calcare grezzo dei tre substrati che la costituiscono in un solo momento storico. Tuttavia, un numero crescente di prove suggerisce che la Grande Sfinge è più antica della data comunemente attribuita alla sua costruzione e che la testa e il collo di Chefren, effettivamente piccoli e sproporzionati rispetto al corpo leonino, sono stati semplicemente rimodellati da una scultura precedente per creare il volto della Grande Sfinge che conosciamo durante l’Antico Regno. Il mese scorso, un rinomato scultore americano, Rob Neyland, ha pubblicato un articolo scientifico sulla rivista “Scientific Research” in cui presenta un’analisi archeo-scultorea della Grande Sfinge, sottoponendo il monumento ad un dettagliato esame ricostruttivo. 

La leonessa Mehit, con l’asta-chiave sul dorso. Dai pannelli di legno trovati all'interno della tomba di Hesy-Ra ufficiale della Terza dinastia a Saqqara. L'uso di questa immagine associata alla dea leonessa Mehit risale ai primi tempi dinastici (Foto ©Adriano Forgione)Questo per dimostrare l’esistenza di tracce “vestigiali” precedentemente non segnalate, che suggeriscono una modifica della testa partendo da una precedente scultura parzialmente rimossa, alterata e rimodellata. La sua opera tende a provare che tutte le caratteristiche del volto scolpito durante l’Antico Regno siano perfettamente contenibili all’interno di un volto più grande di leonessa, e che questo volto sia perfettamente proporzionato al corpo, a differenza di quello fatto scolpire da Chefren. Abbiamo raggiunto Rob Neyland che ha rilasciato in esclusiva per FENIX le sue argomentazioni.

🌐www.xpublishing.it⠀📧 info@xpublishing.it⠀⁠☎️ 0774 403346