MISTERIOSA ISCRZIONE IN BRETAGNA, INDETTO CONCORSO CON PREMIO IN DENARO PER CHI LA DECODIFICA


2 min letti

Smithsonian, 15 maggio

approfondimenti su Fenix

Nessuno è ancora stato in grado di decifrare il testo criptato di un’iscrizione, in una lingua apparentemente sconosciuta, scolpita sulla roccia in una spiaggia nei pressi di un villaggio bretone, in Francia. Per risolvere l’enigma la città di Plougastel-Daoulas in Bretagna, ha chiamato a raccolta tutto il mondo, offrendo 2.000 euro, circa 2.250 dollari statunitensi, a chiunque possa aiutare a decriptarne il codice segreto. L’appello è rivolto non solo a linguisti, storici e accademici, ma anche a studenti o semplicemente a persone che amano il “code-breaking” come hobby.

La roccia, che emerge solo quando c’è la bassa marea, ha le dimensioni di una persona e si trova su un sentiero che conduce alla spiaggia dalla città di Illien ar Gwenn, a nord di Pointe du Corbeau. L’iscrizione riempie la totalità di uno dei suoi lati ed è principalmente in lettere maiuscole, ma ci sono anche immagini che includono una barca a vela. Inoltre, sono chiaramente visibili due date, 1786 e 1787, che lasciano presumere si tratti di un’incisione relativamente moderna, anche se non è detto che quelle date siano state incise dalla stessa mano che ha lasciato il messaggio originale.

Nel suo complesso l’iscrizione consta di circa 20 righe di testo, tra le quali si legge: “ROC AR B ... DRE AR GRIO SE EVELOH AR VIRIONES BAOAVEL ... R I OBBIIE: BRISBVILAR ... FROIK ... AL”.  Si intravedono anche la lettera Ø in stile scandinavo e i disegni stilizzati di una barca a vela e un cuore sacro. Il piccolo masso potrebbe essere stato usato per una lettera d’amore, il cui segreto è rimasto intatto per secoli, o essere una "nota orgogliosa" lasciata da un costruttore di fortezze del diciottesimo secolo. O forse qualcosa di ancora più misterioso…

Abbiamo chiesto a storici e archeologi di queste parti, ma nessuno è stato in grado di darci una chiave di lettura e neppure di ricostruire la storia che potrebbe essere dietro l’iscrizione sulla roccia” dice Dominique Cap, sindaco di Plougastel. “Ci sono persone che ci dicono che è scritta in basco e altri che dicono che si tratta di antico bretone. Ma ad oggi non siamo riusciti a venire a capo. Così abbiamo pensato di coinvolgere tutti e che forse, là fuori nel mondo, ci sono persone che hanno il tipo di conoscenza di cui abbiamo bisogno. Piuttosto che rimanere nell’ignoranza, abbiamo deciso di lanciare una competizione”, ha aggiunto spiegando che la roccia è stata scoperta circa quattro anni fa.

Il concorso è ufficialmente noto come “Il mistero di Champollion a Plougastel-Daoulas”, in onore dello storico e linguista francese Jean-François Champollion, che fu il primo a decifrare la Stele di Rosetta. Chiunque sia interessato a cimentarsi nell’impresa può registrarsi presso l’ufficio del sindaco, che darà loro l’accesso a foto più dettagliate dell’iscrizione su cui lavorare. Finora, diverse centinaia di persone hanno espresso interesse a partecipare. Il concorso terminerà a novembre, quando una giuria di esperti valuterà le interpretazioni e sceglierà la traduzione più plausibile per ricevere il premio in denaro. 

C’è un indizio che potrebbe far luce sul mistero: nel 1786 e nel 1787 l’area ospitava installazioni militari. È possibile che la scrittura provenga da un soldato. “Queste date corrispondono agli anni in cui diverse batterie di artiglieria proteggevano Brest e in particolare Corbeau Fort, che si trova proprio accanto”, dice Veronique Martin, un funzionario della città che dirige il progetto. Riusciranno nell’impresa? Ci sono molte iscrizioni che ancora oggi sono un vero grattacapo per archeologi e linguisti. I ricercatori si stanno ancora interrogando su importanti sistemi di scrittura, tra cui la scrittura della Valle dell’Indo, la Lineare A, i geroglifici dell’isola di Creta, i simboli del sistema di scrittura Olmeco, il Rongorongo dell’Isola di Pasqua e la scrittura Proto-Elamita, un sistema usato in Iran 5000 anni fa.

Per maggiori informazioni, per conoscere le modalità di partecipazione e il regolamento o per visitare il sito (o per chiedere fotografie) scrivere a veronique.martin@mairie-plougastel.fr