TESCHI UMANI SENZA FRONTE, DAGLI OCCHI ENORMI, IN AUSTRALIA


Notizia in esclusiva dai nostri corrispondenti Steven e Evan Strong
approfondimenti di Adriano Forgione su Fenix Rivista

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di vedere e partecipare personalmente alla ricerca su due antichi teschi australiani che non assomigliano a nulla di quanto conosciuto sinora. Le foto che mostriamo presentano dei crani umani senza fronte. Due fra i principali esperti australiani in questo campo hanno impiegato mesi a ricreare un cranio completo dai frammenti sparsi che presentiamo in questo rapporto preliminare. Gli esperi hanno basato la loro ricostruzione su otto reali segmenti ossei di un cranio, una cinquantina di fotografie di un teschio simile, trovato nel luogo di sepoltura con viso e calotta intatti, e le fotografie di altri due crani senza fronte nello stesso luogo. Quando si confronta un cranio di Homo sapiens al cranio ricostruito senza fronte, emergono nette differenze. 

Vediamole:
1. La sommità della fronte/cresta dei Sapiens è di 6 centimetri oltre l’arcata sopraccigliare, i picchi cranici senza fronte sono posti invece a 0,5 cm. Partendo dall’arcata sopraccigliare la calotta cranica si inclina all’indietro di circa 170 gradi, quindi continua a retrocedere ulteriormente sino a circa 220 gradi. La forma complessiva del cranio è drammaticamente diversa da quanto noto sino ad ora, e per il 95% per cento il cervello è posizionato dietro agli occhi.
2. Questi esseri hanno occhi enormi, molto più grandi degli ominidi e suggeriscono che questa specie fosse notturna.
3. Le nostre arcate sopraccigliari si inarcano con una leggera depressione al sopra il naso, tutti e quattro i crani senza fronte hanno invece arcate sopraccigliari che si estendono oltre quel punto, con un picco al di sopra del naso che molto prominente e si estende molto più del nostro.
4. Tra le molte altre differenze, l'omero (l’osso che va dalla spalla al gomito) appare molto lungo. Un omero umano normale misura circa 30 cm, quello del gibbone è di 35 cm, mentre l'omero di questo ominide misura 43 cm. Quanto resta dell’omero ritrovato misura 15 cm, ma essendo incompleto, nella sua integrità doveva essere di 45 cm.
Tutti e quattro i crani senza fronte sono stati trovati nell'Australia sud-orientale. Attualmente si stanno realizzando scavi e studi nel luogo dov’erano seppelliti e dove sono stati scoperti. Sono state date disposizioni per test scientifici, relativi a datazione e quant’altro è necessario per definirne meglio la natura, ma queste possono essere svolte solo con il benestare degli Anziani e la benedizione dei portavoce dei vari clan di Aborigeni.
Ciò che è già evidente nella ricostruzione di questo cranio è che risulta molto più grande di quello degli Homo sapiens sapiens (di almeno il 20-30%). Non sappiamo quanto questo avesse effetto sul loro quoziente intellettivo.
Una replica del cranio di questa specie sconosciuta sarà utilizzata per condividere questa scoperta sensazionale con il pubblico. La prima presentazione ufficiale avverrà a Melbourne il 25 aprile prossimo. Questi teschi, oltre a molte altre anomalie del passato “Originale” (così viene definito il passato secondo la visione degli Aborigeni non mediata dalla colonizzazione europea), presentano una visione completamente diversa del passato e del nostro immediato futuro. Vi terremo aggiornati.