UCRAINA: MONUMENTO MEGALITICO PIÙ ANTICO DI STONEHENGE


27 May
27May

Un nuovo chromlech è stato scoperto da un team di archeologi ucraini. La struttura soregge un tumulo con oltre 20 sepolture, di cui una risale all’Eneolitico… 


a cura della redazione, 27 Maggio 

Sotto una collina, ricoperto da cumuli di terra è stato appena rinvenuto un incredibile monumento megalitico, composto da menhir allineati in cerchio, che formano uno spazio chiuso sopra un un tumulo funerario di quasi 5.500 anni fa. Un sito, dunque, più antico di Stonehenge, nel Regno Unito, di circa quattro secoli. L’incredibile struttura megalitica è stata scoperta una decina di chilometri a sud della città di Dnipro, in Ucraina, da una spedizione archeologica che dall’inizio di aprile sta lavorando vicino al villaggio di Novooleksandrivka, nella regione di Dnipropetrovsk. Il sito è stato individuato durante i lavori per la realizzazione di una strada, spiega Oleksandr Kolomiytsev, portavoce del servizio stradale regionale sull’account Facebook della spedizione archeologica di Dniprovska, che ha divulgato la notizia sabato scorso: «Ha comportato lo spostamento di un enorme volume di terra e una notevole forza lavoro dato il carattere monumentale di questa costruzione».

 Video ©Информатор Днепр

L’intera struttura di lastre di pietra disposte in cerchio, sovrastate da un tronco di terra a cono, misura 120 metri per 80. Secondo gli archeologi era uno spazio sacro. All’interno del cromlech gli specialisti hanno rinvenuto una ventina di sepolture, appartenenti a diversi periodi storici: dall’età del bronzo, a tombe sciite, sino al Medioevo. Il ritrovamento più interessante è un sepolcro alto 7,5 metri e largo 5, che risale all’Eneolitico, il periodo di transizione dal Neolitico all’età del bronzo, contenete 11 sepolture. Non sono stati trovati manufatti, ad eccezione di alcune brocche rotte. Ceramiche simili si trovano tra i reperti della cultura Yamnaya, forse un indizio di un possibile contatto e che il tumulo fu creato da pastori nomadi della steppa. 

Foto ©Spedizione archeologica Dniprovska

A giudicare dalle dimensioni della collina, era un luogo molto importante e qui potevano essere sepolti capi e sciamani. «Le dimensioni significative del complesso funerario indicano un grande sforzo di manodopera per la sua costruzione. Ciò significa che le persone che vi furono sepolte avevano uno uno status elevato», spiega Dmitry Teslenko, capo della spedizione, su National Geographic.

Foto ©Spedizione archeologica Dniprovska

Le lastre di pietra, ogni blocco pesa circa una tonnellata, sono disposte in cerchio, scavate nel terreno a un metro di altezza e ben serrate tra loro. Ciascuna raggiunge un’altezza di due metri. Ad oggi, sono state scavate circa due dozzine di pilastri e ognuno, dicono i ricercatori, ha il suo significato sacro. Gli specialisti stanno ancora studiando i reperti. I corpi delle rinvenuti nel tumulo verranno inviati in Germania per uno studio più dettagliato. Si prevede di creare in futuro un museo a cielo aperto sul sito degli scavi.


RIPRODUZIONE RISERVATA ©XPublishing2021

🌐www.xpublishing.it⠀📧 info@xpublishing.it⠀⁠☎️ 0774 403346

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.